Partecipanti

Profili dei proponenti


Anna Belozorovitch si è laureata in Mediazione interlinguistica e interculturale (Insubria, Como), si è specializzata in Criminologia (Bologna, Forlì) e Cooperazione internazionale (Bologna, Ravenna), dove ha anche conseguito un Master in Diritti umani, migrazione, sviluppo. Nel 2016 ha concluso il dottorato in Scienze del testo – curriculum Studi interculturali presso l'Università Sapienza di Roma, con una ricerca su letteratura della migrazione e violenza. Insegna lingua russa presso lo stesso ateneo e a Napoli (“L'Orientale”). È autrice di diverse pubblicazioni in prosa e in versi. Ha tradotto dal russo e curato i volumi Poesia (Lithos 2015) di Kazimir Malevič, e Asja (Croce 2018) di Ivan Turgenev.

Marco Fabbrini si è laureato in Lettere moderne presso l'Università degli studi di Siena. Da diversi anni insegnante di Lettere italiane e latine al Liceo, è attualmente iscritto alla scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze del testo, curriculum di Studi interculturali, dell'Università di Roma, Sapienza. I suoi principali campi di interesse sono lo studio della festa e della religione, ma anche quelli del gender, del razzismo, e dell'intercultura, come testimoniato dalle sue pubblicazioni:M. Fabbrini,"Educazione interculturale e rischi di neo-razzismo", DiPAV,14, 2005; M. Fabbrini, "The Festival of St John: Norm and Change in Civitella Roveto in Abruzzo", Folklore 120, 2009; M. Fabbrini, "The Madonna's Body: The Social Construction of a Neutralized Body", Critical Research on Religion, 5, 1, 2017.


Tommaso Gennaro (Roma, 1987), laurea triennale (2010) e magistrale (2013) in Filologia romanza all’Università degli Studi Roma Tre e Dottorato in Studi interculturali alla Sapienza (2017) con un progetto sulla cultura europea del secondo dopoguerra e l’opera di Samuel Beckett; al momento ha un assegno di ricerca alla Sapienza con un progetto che combina l’antropologia culturale, la filologia romanza e le letterature comparate. Ha pubblicato una monografia sul contesto storico-culturale del secondo dopoguerra (Sapienza Università Editrice, 2017) e articoli su Samuel Beckett, Amelia Rosselli, Miguel de Cervantes e Elias Canetti.


Valentina Pinoia vive e lavora a Torino. Ha conseguito la laurea triennale (Dams curriculum Teatro) e la laurea magistrale (Culture moderne comparate) presso l'Ateneo torinese con il massimo dei voti. Parallelamente agli studi universitari, ha partecipato a numerosi progetti teatrali in qualità di attrice e di organizzatrice. Ha collaborato con il Salone Internazionale del Libro (2011-2012) e con la Biblioteca di Lettere e Filosofia Arturo Graf di Torino (2013). Ha appena concluso il dottorato in Scienze del testo, curriculum Studi interculturali, alla Sapienza Università di Roma, con una tesi sul romanzo di formazione al femminile nella letteratura tedesca, inglese, francese e italiana di inizio Novecento.

Gabriele Salvatori, laureato all'Università Sapienza di Roma in Scienze della Comunicazione (2005) e Letteratura e Lingua. Studi italiani ed europei (2014). Collabora dal 2005 con la rivista internazionale di cultura Storie All Write (www.storie.it). Si è occupato di produzione editoriale, progettazione e gestione di siti e contenuti web, laboratori di scrittura. Insegnante di italiano agli stranieri dal 2008, è membro del laboratorio Esc Infomigrante, all'interno del collettivo Esc. European Studies Connections (www.escatelier.net). Ha svolto una ricera di dottorato sulla formazione di nuove soggettività e comunità metropolitane, indagate e ricostruite a partire dalle storie di vita.


Francesca Zaccone ha ottenuto la laurea magistrale alla Sapienza - Università di Roma (2014). E' stata borsista della Fondazione Petros Haris per l'Education and professional training programme for new translators of Greek literature (2012/2013) patrocinato dall'Accademia di Atene, e ha ottenuto il Master in Editoria organizzato dall'Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Mondadori (2015). Dal 2015 è dottoranda di ricerca in Scienze del testo, curriculum Studi interculturali, con un progetto dalla prospettiva di genere sulle rappresentazioni della mascolinità nei manuali diletteratura greca per l’istruzione secondaria. Collabora con la rivista "Costellazioni" e con diverse case editrici come traduttrice dal greco, dallo spagnolo, dal catalano e dall'inglese, come lettrice e come redattrice.